... Lavoro

Gaudium et Spes, 1965 

67. Lavoro
Il lavoro umano, con cui si producono e si scambiano beni o si prestano servizi economici, è di valore superiore agli altri elementi della vita economica, poiché questi hanno solo valore di strumento. [...]
Con il lavoro, l'uomo provvede abitualmente al sostentamento proprio e dei suoi familiari, comunica con gli altri, rende un servizio agli uomini suoi fratelli e può praticare una vera carità e collaborare attivamente al completamento della divina creazione.  [...]
Di qui discendono, per ciascun uomo, il dovere di lavorare fedelmente, come pure il diritto al lavoro. Corrispondentemente è compito della società, in rapporto alle condizioni in essa esistenti, aiutare da parte sua i cittadini a trovare sufficiente occupazione. Infine il lavoro va rimunerato in modo tale da garantire i mezzi sufficienti per permettere al singolo e alla sua famiglia una vita dignitosa su un piano materiale, sociale, culturale e spirituale, tenuto conto del tipo di attività e grado di rendimento economico di ciascuno, nonché delle condizioni dell'impresa e del bene comune. [...]
  • il lavoro è dovere e diritto dell'uomo ...
  • ... dovrebbe garantire, permettere al singolo e alla sua famiglia una vita dignitosa su un piano materiale, sociale, culturale e spirituale ...
  • ... dovrebbe aiutare la persona ad esprimere, comunicare, condividere la propria umanità e creatività
  • ma oggi la precarietà del lavoro, la mancanza di lavoro e la scarsità di prospettive occupazionali sono causa di sfiducia, di disperazione, di depressione, di drammi, fino ai suicidi …
  • come favorire una corretta informazione, consapevolezza, al tempo stesso consolidando la speranza, la solidarietà e una responsabilità concreta e diffusa?
Pensiamo sia compito della commissione pastorale offrire strumenti e riflessioni sulle origini di questa situazione attuale, per favorire “una lettura ragionata della crisi”, per il ritorno dell’etica, per comprendere che si tratta di una profonda crisi di sistema …